Gli esami non finiscono mai, direbbe Edoardo De Filippo. Nel nostro caso, gli esami stanno proprio per iniziare… Eh si, proprio cosí, anche quest’anno gli esami per il diploma di Maturità si avvicinano? Ecco cosa sapere…

Il 16 giugno prossimo, infatti, più di 500 mila studenti saranno chiamati ad affrontare gli esami conclusivi del ciclo di studi secondari, comunemente detti Esami di Maturità. L’anno appena conclusosi non è stato facile, tante le difficoltà, i dubbi e le incertezze lasciate dalla didattica a distanza (DAD) e altrettante quelle che gli studenti lamentano per quanto riguarda gli esami per il diploma di maturità imminenti. Un po’ di chiarezza avrebbe dovuto darla il MIUR, con l’O.M. n. 53 del 3 marzo 2021 concernente, appunto,  gli esami di Stato nel secondo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2020/2021 e contenente tutte le indicazioni per il corretto svolgimento della prova  (che anche quest’anno consiste in un colloquio) e tutte le operazioni di competenze delle commissioni, sottocommissioni ed istituzioni scolastiche. Ma si sa come vanno queste cose, si sa che le Ordinanze Ministeriali sono sempre complesse e a volte liberamente interpretabili…

Una cosa è certa, la data di inizio dei colloqui sarà il 16 giugno. Prima, il 14 giugno, ci sarà la riunione plenaria della commissione, cui seguiranno le riunioni preliminari delle sottocommissioni.

Ricordiamo che l’esame è articolato in:

discussione di un elaborato concernente le discipline caratterizzanti;

discussione di un breve testo;

analisi del materiale scelto dalla sottocommissione;

esposizione dell’esperienza di PCTO.

La durata massima del colloquio e di 60 minuti.

Anche quest’anno, quindi, il Ministero dell’Istruzione ha sostituito le due prove scritte canoniche con un unico colloquio rinforzato che durerà circa un’ora e sarà articolato in 4 fasi. La commissione sarà interna ad eccezione del presidente, unico membro esterno (il Ministero ha appena pubblicato le commissioni di maturità 2021),

Il colloquio “rinforzato”, anche chiamato maxi orale, avrà una durata di circa un’ora ed è composto da 4 momenti. Per quanto riguarda l’ammissione, le prove Invalsi e il completamento delle ore del PCTO non sono tra i requisiti, l’orale sarà valutato fino a 40 punti, i restanti 60 derivano invece dai crediti del triennio. Dalla somma di questi crediti verrà fuori il voto del diploma di maturità

====

Quest’anno debutta anche il curriculum dello studente, importante documento che viene allegato al diploma, che certifica le competenze degli studenti e le esperienze legati ad attività extra didattiche:

Curriculum dello studente: cos’è e come si compila

Di recente il Ministero dell’Istruzione ha reso noto il protocollo di sicurezza per l’esame di quest’anno, che ricalca il modello 2020:

Uso delle mascherine: studenti e personale scolastico dovranno usare mascherine di tipo chirurgico. No a mascherine di comunità, sconsigliato l’uso prolungato delle FFP2 da parte degli studenti impegnati nelle prove d’esame.

Distanziamento: tra i candidati e i membri della commissione ci dovranno essere minimo due metri di distanza.

Esami in videoconferenza: previsto nel caso in cui le condizioni epidemiologiche lo impongano, in casi di fragilità, nel caso in cui lo studente fosse in quarantena o dove le scuole non riesca a garantire il rispetto delle misure di sicurezza.

Molte regioni hanno aperto le vaccinazioni per i maturandi, ulteriore provvedimento per garantire lo svolgimento della maturità in sicurezza, ma per la partecipazione all’esame il vaccino non è obbligatorio.

Noi di  ScuoleVeloci siamo sempre sul pezzo, per supportare i nostri studenti nel conseguimento del diploma di maturitá con il risultato migliore possibile.

Buon Esame a tutti dallo Staff di ScuoleVeloci!

Avvia una chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao
Come posso aiutarti?